GNOCCAFORUM.biz

Seguici su Twitter
Motore Ricerca Escort


ItaliaGuardami annunci escort
Annunci trans Nobili Seduzioni
Annunci Millerotici

Antonya (EF)  (Letto 6184 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline quintino

Antonya (EF)
   2014 Dicembre 24, 01:15:41 am
CITTA DELL'INCONTRO: Roma
NOME INSERZIONISTA: Antonya (EF)
NAZIONALITA': rumena
ETA': ne dichiara 23, e non ho motivi per credere che ne abbia di più
CONFORMITA' ALL'ANNUNCIO: è lei
SERVIZI FRUITI: BBJ, DATY, RAI1
RATE DI PARTENZA: 100 per 30 minuti, 200 per 60 minuti
RATE CONCORDATO: c. s.
DURATA DELL'INCONTRO: 60 minuti circa il primo, 90 minuti il secondo
DESCRIZIONE FISICA: bellissima per me, ma è alta un po’ meno di quanto dichiara (170 cm)
ATTITUDINE: oscilla tra il buono e l’ottimo, ma potrebbe raggiungere livelli di eccellenza se fosse disposta a seguire qualche consiglio
REPERIBILITA': facile
FUMATRICE: non credo
INDEX:    IDX42c59b4b3588cc21028e47bb01a843f0 Cerca Index
BARRIERE ARCHITETTONICHE: sì
 http://www.escortinroma.com/escort/roma/antonyaroma100

Quando vedo le foto di Antonya, non esito un attimo a memorizzare il suo numero di telefono nella mia rubrica, ma i miei impegni mi costringono ad aspettare il fine settimana prima di poterla incontrare.
Dopo avermi salutato, mi invita a seguirla sfoderando un sorriso malizioso: “Adesso” – sembra voler dire – “osservami bene mentre ti cammino davanti e rallegrati pure per la scelta che hai fatto”. Sui tacchi fa una figurona. Quando toglie le scarpe, il suo aspetto complessivo è un po’ penalizzato dalla statura non elevata, ma le sue forme incontrano senz’altro il mio favore. Mi piace moltissimo. È proprio il mio tipo! Mi sento un po’ teso mentre mi distendo accanto a lei, ma mi eccito subito toccando il suo bel seno e tutto il corpo. Mi permette di appoggiare le mie labbra alle sue, ma mi chiede di non usare la lingua. Cogliendo la mia delusione, decide di affermare l’indiscutibilità del divieto tirando fuori un po’ di ruvidezza: “Le altre ti baciano? Beh, io no!”, dopo di che mi accarezza sul petto, facendo scivolare la mano sui miei fianchi. Questa particolarità accompagnerà, anche nel secondo incontro, ogni sua manifestazione di dolcezza: una sorta di contrappeso, deliberatamente creato per togliere valore ad ogni suo coinvolgimento.
Assorbito l’impatto negativo procurato dalla consueta notazione (“Non è piccolo, eh?), lascio che prenda lei l’iniziativa. Mi pratica un BBJ abbastanza piacevole, poi mi infila il profilattico, spalma un po’ di lubrificante (anche su di me) e mi viene sopra dandomi la schiena. Dura poco. Quando comincio a pressare con le mani il suo bacino, per penetrarla in profondità – senza riuscirci, perché fa resistenza –, abbandona la posizione e mi dice: “Vieni tu sopra”. Eseguo con delicatezza, mentre lei contrae i muscoli del viso e stringe le gambe per frenare la penetrazione. Non ce n’è bisogno: non ho alcuna intenzione di procurarle sofferenza o fastidio. Desidero, anzi, che provi piacere, ove possibile. Mi muovo dentro di lei piano, senza spingere, poi mi fermo e inizio a baciarla, ma lei mi invita a riprendere: “Perché ti sei fermato?”. Ricomincio a muovermi lentamente, come prima. Aspetto che sia lei a chiedermi di penetrarla di più. Succede poco dopo: apre e solleva le gambe, stringendomi ripetutamente a sé con le mani, una sul sedere, l’altra sulla schiena, mentre il suo respiro si fa affannoso. Emette qualche gemito strozzato, poi si rilassa. Esco da lei e le chiedo di venire sopra di me. Si mostra docile, ma mi avvisa: “Così non riesco a muovermi, devi farlo tu”. Per me va benissimo: quando ho la possibilità di “manovrare” a mio piacimento in quella posizione, raggiungo il massimo dell’eccitazione. Infatti, così accade. Lei non riesce a rimanere del tutto ferma: comincia presto ad assecondare i miei movimenti, anche i più profondi, e di nuovo sento il suo respiro diventare affannoso, più di prima. Le chiedo: “Ti faccio male?”, e lei mi risponde con un filo di voce: “No, no”. Poco dopo, mentre la spingo su di me stringendo i suoi glutei, sento distintamente le sue contrazioni. Cerco l’orgasmo, che arriva molto intenso. Accenna quindi a togliersi, ma io la trattengo, perché vorrei restare ancora un po’ dentro di lei. Dapprima mi accontenta, poi si sottrae alla mia presa, dicendo con tono brusco: “No, io non sono abituata a fare così!”. Poi, vedendomi contrariato, aggiunge: “Tanto avevi finito, no?”. Stavolta è un po’ aspro il mio tono: “No, non avevo finito!”. E lei: “Allora ti chiedo scusa. Era da tanto che lo stavamo facendo, e il profilattico si poteva rompere”. Poi parliamo un po’, e apprendo che ha trascorso alcuni anni in Calabria, insieme a una zia che faceva da badante a una signora molto anziana. Per questa ragione, si esprime bene in italiano. È spiritosa e ha la battuta pronta. È una ragazza intelligente.
Ho volontariamente atteso due settimane prima di chiederle un altro incontro. Quando entro di nuovo nell’appartamento, che divide con Karina, mi sorride. Nessuna sorpresa: “Ho riconosciuto la tua voce al telefono”. Andiamo nella sua camera, mi spoglio e vado a lavarmi. “Torni tra un’ora?”, mi domanda, ironizzando sull’insolita durata della mia permanenza in bagno (mi lavo ogni volta anche i denti, e poi mi sciacquo la bocca con il collutorio). E io: “Sì, più o meno”. La trovo ad aspettarmi sul letto. Stavolta cominciamo dalla conversazione. Mi dice che si tratterrà a Roma fino alla fine del mese, dopo di che tornerà in Austria, perché lì lavora molto di più. La bacio sulle guance e sul collo, poi le sfioro le labbra con la lingua, ma lei ribadisce la propria indisponibilità al french kissing, dandomi uno schiaffetto sulla bocca e dicendomi con dolcezza: “Te l’ho detto già l’altra volta che devi baciarmi senza usare la lingua”. Cerco di smuoverla, continuando a baciarla dolcemente e sussurrando: “Dai, baciami, lo desidero tanto. Non vuoi proprio accontentarmi?”. Lei non cede: “No… non posso”. “Dai” – insisto, senza smettere di darle bacetti sul viso – “perché non vuoi baciarmi?”. “Perché sennò mi innamoro”, risponde. Scoppio a ridere. “È molto più facile che mi innamori io di te che tu di me”, le dico. Lei non commenta. Continuo a toccarla e a baciarla dappertutto. Vado giù, e lei mi agevola sollevando le gambe. È già bagnata: abbastanza da consentire la penetrazione. Mi trattengo alcuni minuti con la testa tra le sue cosce, perché mostra di gradire. Poi tocca a lei. Il suo BBJ è buono ma, dopo aver provato quello eseguito magistralmente da Sara la sera prima (eh, sì!…), noto la differenza. Quando prende il lubrificante, le domando: “Per cosa dobbiamo usarlo?”, e di nuovo viene fuori la sua asprezza: “Per il tuo culo!”. Non vuole che si mettano in discussione, tra le sue abitudini, quelle che le garantiscono una maggiore sicurezza (il lubrificante riduce la probabilità di un danneggiamento del profilattico).
Il coito comincia come la volta precedente: lei sopra, con la schiena rivolta verso di me (lo decide lei). Poi un po’ a cucchiaio, poi lei sotto (decido io). Stavolta nasconde meno il suo coinvolgimento. Le sue mani vanno su e giù sulla mia schiena, mi lascia entrare sempre di più, mi stringe a sé, si muove per indurmi a velocizzare il ritmo, infine sussulta e ansima mentre con una mano quasi mi strappa una ciocca di capelli dalla nuca. Mi godo il momento, poi mi fermo, rimanendo dentro di lei, quindi riprendo a muovermi in un modo che non le piace e mi prendo un rimbrotto: “Che fai? Disegni l’8 dentro di me? Così si fa l’amore?”. Mi fa ridere. Facciamo una pausa, perché il profilattico comincia a darle un po’ fastidio, stabiliamo di prolungare l’incontro e cambiamo posizione: lei sopra. Antonya partecipa molto anche adesso. Mi bacia sulla bocca, sul collo, mi passa un braccio dietro la testa e tiene la sua guancia accostata alla mia. Poiché la sento ansimare, le chiedo: “Ti faccio male?”, ma lei mi rassicura: “No… ti dico io”. Partendo dall’orecchio, mi dà dei baci sulla guancia, avvicinandosi sempre di più all’angolo della mia bocca, dove appoggia la sua. Aumento il ritmo e la profondità della penetrazione e di nuovo sento le sue contrazioni, che percorrono anche i muscoli interni delle cosce, sotto i glutei. Il mio orgasmo è violento, intenso. Riesco a trattenerla su di me un po’ di più rispetto alla prima volta, ma non quanto vorrei e glielo faccio notare. “Questa è la mia abitudine”, dice lei. Osservo che dovrebbe modificarla, lei si inalbera: “Vuoi che ti mandi via nudo?”, e io la provoco: “Sì”. Va in bagno. Dopo esserci andato anch’io, mi rivesto e le do il “regalino”. “Allora” – le dico – “non ci vedremo più? Vai in Austria?”. Si avvicina, mi prende la testa tra le mani, mi dà due baci sulle guance, un altro sulla bocca, mi guarda negli occhi e dice: ”Se non piangi, non fa niente: così diciamo noi”.

Offline mrpatatone

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 24, 01:50:57 am
ciao, grazie per la recensione!
vedendo le foto ero dubbioso, sembrava troppo bella per essere vera... ma visto che confermi che è lei spero di riuscire a farle una visita prima che vada via (ma in queti giorni è così difficile T.T )
posso chiederti qualche info in più sulla zona dove riceve?
la karina con cui divide l'appartamento è lei? ( http://karina774.escortbook.com/)
grazie e ciao

Offline Principe Iante

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 24, 07:18:54 am
Grazie quintino.
K+ per te, avevo adocchiato e intervistato la ragazza, ma da casa mia è un viaggio, quindi temevo di andare a prendere una doppia buca.
Più o meno hai capito quanto resterà?
Io le ho telefonato 2 venerdì fa credo e lei mi disse solo "per un pò sto", che è molto in linea con il "personaggio" che hai descritto.

Offline quintino

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 24, 14:00:19 pm
Antonya e Karina ricevono in via Luigi Ferretti. So che stavano valutando la possibilità di trasferirsi, da gennaio, in un appartamento in zona San Giovanni, ma ora Antonya mi è sembrata determinata a fare ritorno in Austria, a Villach, dove ha già lavorato. Mi ha detto che partirà il 29 dicembre. Karina è la ragazza del link. Auguri a tutti.

Offline Principe Iante

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 24, 22:54:16 pm
Sì, via Luigi Ferretti, zona via dei Romanisti, zona Casilina di Palmiro Togliatti.
Era lì in tour anche una ragazza da Desenzano/Milano, molto bella anche lei, che non potei conoscere a causa del blocco della circolazione.
San Giovanni è un'ottima zona, speriamo.
E speriamo che Antonya faccia un pò di spola

Offline mrpatatone

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 27, 11:01:37 am
grazie delle info! spero anche io ci sia il cambio di location e che Antonya ci ripensi!

Offline adoroleperone

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 27, 11:42:11 am
Ma c'e' una RECE su Karina ??

Offline Nostalgico

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 29, 22:29:18 pm
Caro, innanzitutto grazie della tua recensione. Da quanto scrivi la ragazza mi sembra presuntuosa, arrogante, maleducata e anche vagamente aggressiva. Un paio di risposte che ti ha dato sono a mio parere assolutamente inaccetabili per una che di lavoro dovrebbe dedicarsi al tuo piacere. Questo in particolar modo considerato che tu sembra sia stato di una gentilezza e delicatezza encomiabile. Dovrebbero capire che non ci fanno un piacere, il loro è un lavoro e le paghiamo profumatamente per farlo!

Offline quintino

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 29, 23:59:21 pm
Hai ragione, Nostalgico: Antonya è un tantino presuntuosa e talvolta manifesta un po' di aggressività, ma ha la capacità di chiedere scusa, esplicitamente o implicitamente; con me lo ha fatto, in un modo o nell'altro, nel primo e nel secondo incontro. L'ho perdonata - diciamo così -anche perché ha lavorato, giovanissima, in un locale dove le ragazze sono esposte come la merce nelle vetrine dei centri commerciali: ha dovuto imparare a difendersi. Se è tornata lì, mi spiace davvero tanto per lei, sinceramente.

Offline lorenzo_50

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 30, 13:32:40 pm
Su Karina ho appena fatto una recensione. Se lavorano in coppia l'attitudine è sicuramente simile. Quindi mi permetto di dubitare un pò della recensione dell'amico Quintino. Ma poi de gustibus ...

Offline legonario21

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 30, 15:25:50 pm
Ammazza che coppia.....devi stare attento sia a parlare sia a cosa tocchi......meglio girare altrove

Offline quintino

Re:Antonya (EF)
   2014 Dicembre 30, 16:28:38 pm
Puoi anche dubitare della mia recensione, amico lorenzo_50, ma non puoi basare la certezza di un'attitudine simile sul fatto che condividono (rectius: hanno condiviso) l'appartamento.

Offline lorenzo_50

Re:Antonya (EF)
   2015 Gennaio 02, 16:26:28 pm
Puoi anche dubitare della mia recensione, amico lorenzo_50, ma non puoi basare la certezza di un'attitudine simile sul fatto che condividono (rectius: hanno condiviso) l'appartamento.
Caro Quintino, lungi da me giudicare le impressioni personali di chiunque, quando non è evidente la cattiva fede. Ma voglio farti un esempio: tempo fa ho incontrato diverse volte una pay russa. Dolce, disponibile, corretta, giusto rapporto rate/prestazione/tempo, credevo di aver trovato la giusta misura per scaricare gli eccessi ormonali (non cito il nome perchè sono mesi che non ritorna in Italia). Ad un certo punto torna con altre due colleghe e condividono la stessa location. Immediatamente ha cambiato atteggiamento. Probabilmente, forse sicuramente, la logistica per organizzare una location dove opera più di una ragazza impone innanzitutto il contingentamento dei tempi e questo per me è stato un motivo sufficiente per smettere di frequentarla. Il rate è aumentato e non negoziabile probabilmente per un accordo tra loro, per non farsi concorrenza a vicenda. Comunque ti ripeto non voglio innescare polemiche, ma solo condividere esperienze e impressioni utili ai colleghi.

 



XHTML -- RSS -- WAP2 -- SITEMAP