GNOCCAFORUM.biz

Seguici su Twitter
Motore Ricerca Escort


forum recensioni escort NubileFilms
Porno Realta Virtuale
Porno Realta Virtuale Trans
gnocca forum telegram

Al semaforo  (Letto 271 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore visualizzano questo topic.

Online pueblo1950

Al semaforo
   2022 Agosto 07, 11:15:41 am
E’ accaduto tempo fa in zona sud a Milano.
Finito il pranzo, ci accingiamo a tornare in ufficio.
Solo il percorso tra il bar e il posto di lavoro, è un problema.
Il caldo e l’afa sono asfissianti, si respira male e l’incrocio è sempre un bailamme di auto, motorini e moto.
Poi mai che ce ne fosse uno di questi automobilastri, che ti vede sulle strisce che aspetti il momento buono per passare, che si fermi!
E si che te sei sotto il sole cocente e loro sono avvolti dall’aria condizionata. Non puoi far altro che maledirli.
Siamo noi tre che ci stiamo sciogliendo al sole nell’attesa, si ferma una Clio, abbassa il finestrino e una tipa ci chiede dove sia una certa via, le han detto che è in zona.
Ugo le dice che non lo sa, io le dico di andare avanti 100 metri e girare a destra e poi al semaforo a sinistra, poi sempre dritto fino all’altro semaforo e invece Mario fa il pirla credendo di essere simpatico.
Mentre lei mi ringrazia, sta per abbassare il finestrino e ripartire, gli urla…ma fammi un pompino va…
Lei, frena torna indietro di qualche metro e gli dice…per quello ci vogliono i soldini caro…
Grande risposta e come far zittire un furbacchione che pensa di fare una simpatica battuta.
Lui muto, incassa e zitto.
La guardo, sulla trentina, ne bella ne brutta ma la sua sagacità mi ha colpito.
Alchè mi fa venire subito il pensiero, mi avvicino al finestrino che è ancora mezzo aperto e le dico
-Senti, mi chiamo Giovanni, se vuoi ti ci accompagno io dove devi andare e magari discutiamo di quello che hai appena detto a quel cretino del mio collega.
Lei ci pensa un momento e sorridendo sorniona mi dice.
-Va bene, dai sali
-Ciao ragazzi a dopo eh
E li lascio lì a bocca aperta al sole.
Ci presentiamo…piacere…piacere Anna.
-Che ci devi fare in via del Mulo?
-Ho un appuntamento di lavoro tra un’ora, sono in anticipo ma non conoscendo la zona sono partita in anticipo
-Parecchio anticipo
- Si è vero ma odio arrivare in ritardo
-Beh hai tempo perché non approfondiamo quello che hai detto a Mario? Il mio collega furbacchione?
Lei mi guarda, guarda l’orologio.
-Veramente era una battuta per rispondere alla sua, pensava di essere simpatico?
-Quindi…?
-Tu che dici…
-Si può fare il tempo c’è no?
-Si in effetti ci può essere ma dipende tanto da te
-Da me, e perché? Semmai da te e quanto impegno ci metti
-Ahahah
-Che ridi
-Rido perché stai pensando che sono una T...
-No assolutamente, penso solo che ti puoi mettere in tasca un cinquantino senza troppa fatica
-Questo forse è vero, ma fa caldo e la fatica può essere una sudata
-Dipende sempre da te
-Aridalli
-Aridalli, se sei brava ci metto poco, ma lo fai fino in fondo non è che mi lasci li a sbroffare e ti levo all’ultimo minuto
-Ah anche!
-Ehi si, certo
Mi riguarda fisso fisso, non sa che fare secondo me.
-Allora?
-Va bene dai, sei pulito?
-Come un neonato
-Ok dove si va? Non certo in auto eh…qui posti nascosti non ne vedo
-Lo dici tu, vai fino in fondo alla via e gira a destra
-Conosci bene la zona, ti sei fatto fare qualche altro pompino dove dici?
-No ma è il retro di uno stabile che devono ristrutturare, ci porta il cane il mio collega ogni tanto, non ci passa nessuno
-Non mi fido
-Vai e vedi se non ti va lasciamo perdere
So già che è un angolo tranquillo, ci sono stato con un paio di stradali tempo fa ma mica glielo dico.
Segue le mie indicazioni, mi addentriamo in una vietta dietro il deposito nettezza, giriamo a sinistra
-Bene qui, ti gusta?
Si guarda intorno, a destra c’è un muro, davanti un’escavatore li da un pezzo a giudicare dall’erba cresciuta attorno ai cingoli, alberi a sinistra. Nessuno, tutto tranquillo.
-Lascio l’aria condizionata accesa
-Meglio di no, il rumore del motore non va bene, qualcuno potrebbe sentirlo, qui c’è ombra
-Cazzo ma fa caldo, io dopo debbo vedere una persona
-Secondo me si fa prima che a parlare
-Vabbene, dai tira fuori l’arnese
-E te tira fuori almeno le tette
-Ehhhh
-Che sarà dai, mi devi un po far eccitare
Mi guarda torvo, ci pensa poi si slaccia la camicetta, e smonta il reggiseno con un sol gesto
Hai capito l’Anna, deve essere esperta e mi mostra due tettine di seconda misura leggermente saggy ma di ottima presenza e noterò anche di consistenza, ha anche la gonna mi sa che poi una manina gliela caccio la sotto dopo.
-Soldi please
Ha ragione, metto mano al portafoglio e le porgo il foglio arancione, lei lo mette subito nella borsa che si posiziona tra i suoi piedi, non si fida.
Come dargli torto ma secondo me non è alla sua prima prestazione sessuale a pagamento, è un pensiero magari ho torto ma non credo, il fatto di aver chiesto i soldi prima mi da da pensare, come dicono i parmigiani.
Slaccio quel che devo slacciare e metto in mostra la coda, molla e avvizzita…ma sembra solo avvizzita.
-E ora che ci faccio co sta salsiccia molla?
-Te comincia a ciucciare che vedrai che si riprende
-Mi fa un po effetto
-Dai su che il tempo passa
Comincia a menarlo con la mano e con l’altra stuzzica le gemelle, io subito agguanto le tette di ottima consistenza e capezzolo pronunciato…che manifesta qualcosa…
-Piano non strizzarle
E si abbassa e lo prende in bocca e comincia un risucchio un po rumoroso ma godurioso, cazzo se ci sa fare ne deve aver fatti di pompini Anna!
La coda sale sale e manifesta tutta la sua altezza, bhe non è poi cosi grosso, una roba da salotto, due chiacchere in compagnia ma piacevoli.
I capezzoli si sono inturgiditi e le escono un paio di mugolii e subito caccio una mano sotto la gonna
-Uuuuu che fai mica erano questi gli accordi
-Vabbè dai già che ci siamo una tastatina ci sta
Mi guarda un po torva ma non le dispiace secondo me
Riprende ad andare su e giù per la coda con avide leccate e qualche mordicchio leggero sulla punta, brava!
Cazzo è depilata, ma tutte proprio, qualcuna con del sano pelo è rimasta a sto mondo? Ma è umida, lo sento, si sta eccitando.
-Mmmmmm
Mugola.
Sono un po scomodo con il cambio nel mezzo che non mi permette di agire con le mani come voglio ma sono al traguardo e con un gruuuuunff sbroffo nella bocca con lei che ha fatto un paio di rigurgiti forse per via della quantità.
Butta giù tutto, si alza dalla posizione da pompino, si asciuga con la mano una goccina sulle labbra.
-Cazzo ma quanta roba, quanto è che non sborravi?
Complimenti signora, ha studiato dalle orsoline vero?
-Beh era un po.
Tira fuori dalla borsa dei fazzolettini, me li porge e si ricompone
-Brava gran bel pompino, mi ci voleva
-Sono brava lo so me lo dice anche mio marito
-Confermo, diglielo a tuo marito
E si fa una bella risata.
-Ora devo andare si è fatto tardi
-Mi lasci il tuo numero? Magari ci si rivede
-Non credo
E lo dice quasi da cattiva, il tono non ammette repliche
Vabbè un quarto d’ora di pompino e 50 euro, io mica le guadagno in un quarto d’ora
L’ho sempre detto, le donne hanno un bancomat illimitato se vogliono, poche lo sanno sfruttare.

 




Contattaci a questo indirizzo email: admin@gnoccaforum.biz



XHTML -- RSS -- WAP2 -- SITEMAP